Skip to content Skip to footer

Chi sono

Cara cittadina/o,

chi si candida ad amministrare Gallarate deve spiegare cosa vuole fare, in che tempi e con quali risorse, ma deve anche dimostrare di avere le competenze gestionali e amministrative per governare una delle città più importanti della provincia di Varese. Per questo, come “datori di lavoro” del Sindaco di Gallarate, desidero prima di tutto presentarmi a voi in modo che possiate valutare la mia esperienza professionale.

Mi chiamo Massimo Gnocchi, ho 51 anni e sono gallaratese, sposato con Barbara e padre di due figli, titolare della pasticceria F.lli Gnocchi, laureato in Scienze Politiche, diplomato alla London Chamber of Commerce in inglese commerciale.
Giornalista pubblicista, appassionato di calcio con patentino FIGC e molti anni di calcio dilettantistico in zona, innamorato della natura e socio del Centrometeolombardo.

Tra il 1993 e il 2001 sono stato consigliere comunale per la città di Gallarate e da sempre attento alle vicende amministrative di Gallarate.
In quegli anni mi sono opposto, facendola bocciare, alla delibera che avrebbe trasformato in un edificio residenziale il Cinema Condominio, oggi Teatro Vittorio Gasmann, e di aver promosso la realizzazione del Parco Arcobaleno nel rione Cascinetta.

Per cambiare Gallarate non basta un nuovo Sindaco, serve anche una nuova classe dirigente competente e onesta. La mia è una candidatura civica, lontana dai partiti e dalle persone che hanno gestito la città negli ultimi anni.
Mi candido per restituire Gallarate ai cittadini e mi impegno, col tuo contributo, a farlo insieme.