Skip to content Skip to footer

Il nostro programma

Abbiamo diviso il programma in due dimensioni: le soluzioni ai problemi che riguardano tutta la città e le risposte alle criticità di ogni quartiere. Qui trovi le prime, ogni punto è frutto di un’analisi approfondita e contiene soluzioni concrete.
È arrivato il momento di prendersi cura di Gallarate, insieme.

I nostri rioni hanno bisogno di rinascere, di tornare alla loro originaria vitalità. Per fare questo vogliamo realizzare migliorare e creare nuovi luoghi d’incontro (piazze, centri di aggregazione, aree verdi con una zona per cani), in accordo con le farmacie fornire un servizio ambulatoriale di prossimità (prelievi, ritiro ricette mediche, servizi di base).
Vogliamo dare un’identità ad ogni rioni, fare in modo che ogni cittadino si riconosca in essa e si senta orgoglioso di appartenervi.

Le scuole pubbliche sono il biglietto da visita di una città.

Tutti concordiamo sul fatto che le scuole sono  un luogo di crescita personale e collettivo per i nostri ragazzi. A Gallarate abbiamo 31 scuole, asili, elementari e medie, in cui i nostri figli trascorrono buona parte delle loro giornate, imparando a socializzare e acquisendo insegnamenti e valori che li accompagneranno per tutta la vita.

E’ quindi fondamentale l’investimento in queste strutture, che devono essere sicure, funzionali e belle; le scuole sono il biglietto da visita di una citta’, li’ si formano, crescono e si radicano i principi e i valori della nostra gioventù’.
La ristrutturazione di questi edifici, l’ammodernamento delle strutture, la riqualificazione degli spazi pertinenti devono quindi costituire un obiettivo primario per l’amministrazione comunale.

Negli ultimi cinque anni da parte dell’amministrazione uscente abbiamo assistito a interventi parziali o approssimativi, le nostre scuole sono state rappezzate, qualcosa qui, qualche altra li’, qualche altra fatta male e da rifare…
Non e’ questa la manutenzione straordinaria che meritano le scuole di Gallarate!

Obiettivo Comune Gallarate mette il tema della rinascita delle scuole tra i punti distintivi del proprio programma elettorale, convinto che al settore scolastico vadano destinate importanti risorse economiche del bilancio comunale per la realizzazione di interventi mirati alle necessità’ di ogni singola scuola e non più procrastinabili.

Noi crediamo che ogni giorno dei nostri ragazzi sia importante e unico, ogni giorno debba essere vissuto in una scuola adeguata e decorosa, ogni giorno dell’esperienza scolastica debba avere una cornice all’altezza dei sogni che ognuno di loro insegue.

Vogliamo trasformare Palazzo Minoletti, da anni lasciato in completo stato di abbandono e senza una chiara prospettiva dall’attuale amministrazione, nella Casa dei Giovani e Associazioni dove troveranno posto spazi lavorativi e creativi, aree destinate a coworking, la Consulta dei Giovani, sale prove per i nostri giovani artisti e spazi di aggregazione.

Ogni anno verrà riservata una voce di bilancio per la creazione di un fondo pubblico dedicato a contribuire alle spese di quei giovani che si distingueranno nelle loro attività.

Vogliamo identificare quelle aree di proprietà comunale in disuso, come quella in via Danimarca, per realizzare spazi dedicati ad attività sportive come palestre di climbing, un percorso di parkour, uno skate-park, una pista per BMX e free-style.

Proponiamo la realizzazione della Cittadella dello Sport all’interno dell’area dell’ex-caserma dell’Aeronautica, progetto di cui troverete più dettagli nella voce “Insieme, per lo sport” e in cui diverrebbero spazio anche aree per concerti e festival di musica.

Vogliamo rilanciare il comparto sportivo, in questi anni non sufficientemente valorizzato, attraverso il miglioramento dell’esistente (rifacimento della pista di atletica alle Azalee, rimessa in piena attività della piscina di Moriggia, sistemazione delle palestre comunali), con la realizzazione di nuovi impianti sportivi grazie ai finanziamenti europei del progetto Rigenerazione Urbana, con la creazione di aree sportive all’aperto (playground, skate-park) accessibili a tutti e sostenendo concretamente tutte le società sportive amatoriali e non della nostra città.

Proponiamo la realizzazione della Cittadella dello Sport all’interno dell’area dismessa dell’ex-caserma dell’Areonautica, in cui troverebbero spazio attività sportive inisieme a negozi di articoli sportivi nonché aree per concerti all’aperto.

Gallarate deve tornare ai fasti del passato!
Per farlo vogliamo:

  • Dare centralità alla struttura del Maga cercando partnership con grandi aziende locali e collaborazioni con le figure locali di rilievo internazionale.
  • Realizzare nuove aree espositive all’aria aperta temporanee e permanenti.
  • Creare, in collaborazione con le scuole di ogni grado, fondi per l’acquisto dei materiali e libri di testo, promuovere progetti di interscambio, promuovere seminari e conferenze.
  • Potenziare le rassegne e festival esistenti (Filosofarti, Fiera del Libro), riproporre iniziative di successo del passato (Festival Jazz, Premio Città di Gallarate per la pittura) e creare nuovi eventi attrattivi per i giovani (concerti, festival e contest di musica) all’interno del progetto Cittadella dello Sport.
  • Speaker’s Corner in piazza Risorgimento. Ovvero un angolo di città dedicato alla libertà di pensiero ed alla proposività.

“Il livello di civiltà di un popolo si misura dal rispetto che esso nutre per gli animali.” (Mahatma Gandhi).

Nella città di Gallarate esistono due strutture che si occupano della tutela degli animali randagi: il canile e gattile Comunale e l’Oasi Felina Aperta di Gattaland (su suolo di proprietà comunale). Entrambe sono gestite da Associazioni che, in collaborazione con il Comune, si impegnano ad aiutare gi animali raccolti dalla strada e senza una casa.

Per noi, è indispensabile valorizzare il loro operato, aumentando ulteriormente la loro collaborazione con l’Ammiistrazione attraverso lo sviluppo e l’aiuto economico per una campagna di sterilizzazione.

In collaborazione con le strutture veterinarie cittadine, proponiamo che vengano stipulate delle convenzioni per fornire ai cittadini in difficoltà economiche conviventi con un animale prestazioni medico-chirurgiche a prezzo calmierato per i propri compagni di vita.

Inoltre, come già indicato nel punto “Insieme, per i Rioni”, proponiamo di realizzare in ogni quartiere un’area cani dotata di distributori di sacchetti per la raccoolta delle deiezioni e un inasprimento delle multe.

Lo sviluppo di troppi centri commerciali negli immediati dintorni della città, ha portato grande crisi e sofferenza del piccolo e medio commercio di prossimità. Va bene la tendenza al food di questi ultimi anni, ma una città e un centro cittadino devono vivere nell’arco di tutta la giornata, non solo le ore serali o del fine settimana.

Per il suo rilancio abbiamo studiato un piano che prevede:

  • il rilancio delle attività rionali, la parziale pedonalizzazione di piazza Garibaldi e una parziale apertura del centro storico, strettamente regolamentata, alle auto (sul modello delle Super Islas di Barcellona).
  • Un nuovo piano parcheggi che preveda una tariffa differenziata secondo la distanza del centro e la creazione di una app che ne permetta la gestione.
  • Un “bonus parcheggi” per incentivare la sosta nelle zone limitrofe al centro e nei silos.
  • Un nuovo arredo urbano per la zona pedonale del centro con piantumazione di alberi per creare luoghi dove stare, non solo attraverso cui passare.

E inoltre,

  • Sospensione del rilascio dei Permessi di Costruzione per la realizzazione di nuovi centri commerciali sul territorio comunale.
  • Riduzione e, quando possibile, abrograzione di inutili tasse comunali (insegne luminose e non).
  • Maggiore flessibilità nel pagamento dei tributi locali a fronte di inteventi ambientali messi in opera.
  • Revisione in aumento degli oneri di urbanizzazione per i grossi complessi commerciali

Vogliamo che tutti i cittadini siano parte e vita della città.

Cos’è la famiglia?
È una comunità di affetti: un microcosmo, fondato sulla comune responsabilità di dare, ricevere e donare, che garantisce ai suoi membri protezione e solidarietà, nella quale i figli hanno modo di costruire ed esprimere la loro identità e la loro personalità.

È pertanto necessario sostenere con forza l’istituzione della famiglia in senso pieno, completo ed esteso e il nostro scopo è di tutelarne tutti quei servizi ed interventi a domanda individuale a cui oggi non trovano risposta.

Difendiamo il rispetto e uguaglianza di culto, razza, genere e orientamento sessuale, diritti sanciti e garantiti dalla nostra Costituzione.
Con questo obiettivo auspichiamo la creazione di un centro di ascolto e aiuto per donne e LGBTQ+ e non abbiamo preclusioni, nella fase di pianificazione territoriale e nel pieno rispetto delle regole, alla realizzazione di nuovi centri di culto.

Nell’ottica  moderna ed europea a cui ambisce Gallarate, non si possono avere presclusioni o tentennamenti.Proponiamo la risoluzione definitiva dell’annoso problema della rimozione delle barriere architettoniche che impediscono la libera circolazione di chiunque si trovi nell’impossibilità, permanente o temporanea, di deambulazione.

Non siamo contrari ad un Nuovo Ospedale in aggiunta alle due strutture esistenti. Siamo contrari a un Ospedale Unico che li sostituisca.
La recente pandemia ha dimostrato la necessità di una sanità pubblica che vada ad aggiungere non a togliere strutture.

Su questo importantissimo tema, che influenzerà la vita per i prossimi 40/50 anni, riteniamo sia necessario un Referendum Comunale Consultivo, già presentato nel 2017, attraverso cui i cittadini, esaurientemente informati attraverso dibattiti e incontri, possano esprimere la propria opinione.
Il risultato finale, anche se non formalmente vincolante, sarebbe in ogni caso di forte impatto sulle decisioni finali e vera espressione di deomocrazia partecipata.

Una città vissuta è la miglior forma di sicurezza e vigilanza.

Forti di questa convinzione, tanto semplice quanto vera, vogliamo stimolare le attività affinché i cittadini vivano gli spazi presenti, riqualificare le aree dismesse e degradate rendendole confortevoli e attrattive, collaborare con tutte le forse dell’ordine attraverso un tavolo di concertazione.
Oltre a questo proponiamo il potenziamento della presenza di personale civico fuori e nei pressi delle scuole e un presidio fisso di Polizia Locale all’esterno della stazione FFSS.

Vogliamo rendere Gallarate una città 100% Sostenibile.
Allo scopo vogliamo:

  • Incentivare il commercio di prossimità per promuovere l’utilizzo di mezzi alternativi all’auto e ecosostenibili – La Città a 15 minuti – come biciclette, monopattini (a cui fara seguito una stretta regolamentazione), autobus e spostamento pedonale
  • Completare e ampliare il tracciato di piste ciclabili e la loro completa messa in sicurezza.
  • Tutelare e migliorare la manutenzione dei parchi cittadini.
  • Tutelare le aree verdi e boschive situate all’interno del territorio municipale.
  • Pulizia regolare degli alvei dei torrenti cittadini
  • Esigere in ogni modo da RFI l’installazione delle barriere fonoassorbenti nel tratto cittadino della linea ferroviaria

Il nostro programma è in continua evoluzione, consulta spesso questa pagina per scorprire i nuovi punti e le nuove proposte

Massimo Gnocchi Sindaco - Piazza LIbertà